Mercoledì, 06 Febbraio 2013 16:16

Alitalia, dopo l'incidente anche la truffa: l'aereo era romeno

Credevano di volare su un vettore Alitalia, che notoriamente ispira più fiducia, si fa per dire, di vettori più vicini ai circuiti low-cost o charter. Invece no: il vettore che ha portato i passeggeri fuori pista sabato scorso, provocando svariati feriti, era romeno. All'insaputa dei passeggeri.

Nuove sorprese nell'indagine dell'aereo Carpatair - vettore rumeno - finito fuori pista il 2 febbraio scorso a Fiumicino. Oltre alla questione "tecnica" di come l'aereo sia finito fuori pista, il procuratore di Civitavecchia ha aperto un ulteriore fascicolo questa volta su Alitalia. L'ipotesi di reato per la compagnia di bandiera è frode in commercio.

Quello che, infatti, sta emergendo è che la compagnia di bandiera vende, come fossero voli Alitalia, biglietti per voli affidati ad una diversa compagnia. La rumena Carpatair, infatti risulta legata alla compagnia nazionale da un contratto di wet leasing. Il caso è risultato evidente a seguito di accertamenti in cui tutti i passeggeri hanno dichiarato di essere convinti di aver preso un aereo Alitalia, mentre in realtà il vettore era romeno.

Dopo fatti come questi è da attendersi che la clientela di Alitalia diventi ancor di più rarefatta, a tutto vantaggio dei low cost e le mere logiche di mercato. Addio nostalgici della compagnia di bandiera!

 

FONTE: http://www.ansa.it

Letto 1117 volte